martedì 28 febbraio 2017

Crostata con ricotta, marmellata e nocciole


Per la pasta frolla: 200 g di farina 50 g di nocciole tostate macinate finemente 100 g di zucchero a velo 2 tuorli 150 g di burro morbido ½ baccello di vaniglia
Preparazione: lavorare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto compatto. Coprire con pellicola e far riposare in frigo per una mezz’oretta. Trascorso il tempo stendere la frolla col mattarello, sul piano di lavoro infarinato e foderare una teglia da 20-21. Bucherellare con una forchetta, coprire con un disco di carta forno, mettere sopra dei pesi (palline in ceramica, pietre, legumi ecc…) ed infornare in preriscaldato ventilato a 170° per 15 minuti.

 Per la farcia 250 g di ricotta di pecora 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato q.b. marmellata di ciliegie q.b. granella di nocciole q.b. zucchero a velo per spolverizzare

Preparazione: Setacciare la ricotta, metterla in una terrina, aggiungere lo zucchero a velo e lavorare con un cucchiaio. Una volta cotta la crostata, eliminare carta e pesi, farcirla con uno stato di marmellata, poi con la ricotta. Ricoprire con abbondante granella di nocciola ed infornare in preriscaldato ventilato a 170° per altri 15 minuti. Una volta sformata spolverizzarla di zucchero a velo.


fonte

TAGLIATELLE AL SUGO DI CINGHIALE


INGREDIENTI: 500 grammi di tagliatelle, 300 grammi di polpa di cinghiale, 1 carota, 1 cipolla bianca, 1 costa di sedano, 3 foglie di salvia, 1 bicchiere di passata di pomodoro, 1/2 bicchiere di vino rosso cannonau, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
PREPARAZIONE Preparare il trito di carota, sedano e cipolla a dadini piccoli, mettere il tutto in un tegame con un filo di olio. Aggiungere dopo qualche minuto sale e pepe e continuare la rosolatura. Aggiungere la polpa di cinghiale tagliata a pezzetti, unire poi la salvia. Quando il cinghiale sarà rosolato per bene, aggiungere il vino e far sfumare; unire la passata di pomodoro e dopo cinque minuti, coprire la carne con acqua tiepida. Cuocere a fuoco lento per circa un’ora e mezza. Mettere a bollore le tagliatelle in acqua salata, una volta cotte scolarle direttamente nel tegame con il sugo, far saltare il tutto e servire con un’abbondante spolverata di formaggio grattugiato.


 fonte

FUSILLI AL POMODORO E MELANZANE


Avete sempre poco tempo? Non preoccupatevi, la ricetta dei fusilli con pomodoro e melanzane vi farà preparare il primo in un battibaleno! Difficoltà: Tempo di cottura: 15 minuti Ingredienti per 4 persone: 400 gr. di fusilli 300 gr. di pomodori perini 1 melanzana piccola 1 spicchio d’aglio Sale Pepe Olio extravergine d’oliva Mentre attendete che l’acqua per i fusilli bollisca, tagliate i pomodori
perini in 4 piccole parti e metteteli in una padella ( meglio se antiaderente ) con lo spicchio d’aglio tritato. Fate soffriggere a temperatura piuttosto alta per una decina di minuti senza però smuovere i pomdori che non dovranno perdere la loro forma. Pulite la pentola con uno straccetto e fate soffriggere con abbondante oliod’oliva la melanzana tagliata a cubettini per 5 minuti circaAggiungete la melanzana ai pomodorini, regolate di sale e pepe ed aggiungete a piacere una spolverata di pecorino romano oppure fiammiferini sottili di provola

 fonte

RISO AL NERO DI SEPPIA


Ingredienti 300 gr di riso fino 600 gr di seppie (fresche!) + 1 tasca del nero 250 gr di passata di pomodoro 1 l di brodo caldo (di pesce o vegetale) 1 piccola cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco 1 mazzetto di prezzemolo 1/2 peperoncino un noce di burro olio, sale, pepe
Pulite le seppie e mettete da parte la tasca d'inchiostro. Lavatele, asciugatele e tagliatele a listarelle. Intanto in una casseruola fate soffriggere la cipolla, il peperoncino e il prezzemolo tritati, aggiungete poi le seppie, salate e pepate, lasciatele insaporire qualche istante e sfumate con il vino bianco. Unite la passata di pomodoro e fate cuocere per circa 20 minuti. Aggiungete poi il riso e, poco alla volta, i mestoli di brodo bollente, versando altro brodo soltanto dopo che questo sarà evaporato. Fate cuocere fino a cottura. Spremete poi la sacca di inchiostro, tirando più volte con le dita e aggiustate di sale. Mescolate facendo amalgamare bene e servite nel piatto da portata con una noce di burro e una spolverata di prezzemolo tritato.

 Il profumo del mare è servito :)

 fonte

Involtini di sogliola con funghi al pomodoro


Ingredienti per 4 persone 450 g di filetti di sogliola, 400 g di funghi di bosco misti, 400 g di pomodori pelati, 40 g di olive nere morbide, 2 spicchi d'aglio, l rametto di rosmarino, l cucchiaio di prezzemolo tritato, l cucchiaino raso di scorza grattugiata di limone, olio extra vergine d'oliva, sale, pepe Sminuzzate accuratamente l'aglio e mescolatelo per bene in una scodella con 2 cucchiai d'olio, 4 cucchiai d'acqua e con un pizzico di sale e di pepe. Lavate e ripulite i funghi poi tagliateli a fette sottili, conditeli con la salsa all'aglio
preparata in precedenza e metteteli in una padella col fondo spesso; quindi cuoceteli a fiamma media per circa 10 minuti. Tagliuzzate le olive e tritate sottilmente il rosmarino. Di seguito, riducete in filetti i pomodori pelati e conditeli con poco sale, le olive e il rosmarino. Unite il tutto ai funghi, mescolate e cuocete per 5 minuti aumentando la fiamma al massimo. Alla fine, aggiungete il cucchiaino di scorza di limone. Adagiate i filetti di sogliola tra due fogli di pellicola trasparente da cucina e batteteli leggermente. Levate la pellicola, salateli leggermente e arrotolateli in modo da formare involtini distribuendoli in un tegame rivestito con carta da forno. Aggiungete i funghi in umido e infornate a 180 oc per poco più di 10 minuti. Spolverate i piatti col prezzemolo e servite.

 Fonte

INSALATA DI MARE


INGREDIENTI 1 kg di Polpo bollito 1 seppia di medie dimensioni 200 g di calamari di medie dimensioni 200 g di gamberetti Cozze 1 carota 1 cipolla bianca 1 costa di sedano 4 rametti di prezzemolo 2 l di acqua 1 cucchiaino di pepe nero in grani 3 cucchiai di olio extravergine di oliva Mezzo limone 1 spicchio di aglio
PREPARAZIONE Lessare il polpo. Pulire le seppie e i calamari e lavarli accuratamente sotto abbondante acqua corrente. Lavare i gamberetti ed eliminare il filo nero posto sulla schiena sfilandolo dall’estremità della testa. Lavare la carota, eliminare le estremità e affettarla nello spessore di 3-4 millimetri circa.Pulire le cozze e sbollentarle. Pulire la cipolla eliminando lo strato esterno di consistenza cartacea, quindi tagliarla a spicchietti. Lavare la costa di sedano e affettarla nello spessore di 3-4 millimetri circa. Selezionare le foglie di prezzemolo, tenerle da parte e tagliare i gambi a pezzetti di 4-5 centimetri circa di lunghezza. Cottura a vapore Per un gusto e una morbidezza unici io vi consiglio di cuocere seppie, calamari e gamberi a vapore. Mettere in una pentola, sulla quale mettere il cestello per la cottura a vapore, metà dose di acqua rispetto a quella indicata, tutte le verdure, il pepe, quindi coprire e portare sul fuoco. Portare il liquido a bollore, abbassare la fiamma far sobbollire per 10 minuti coperto. Nel frattempo sgusciare i gamberetti, tagliare la seppia a listarelle e il calamaro ad anelli di un paio di centimetri di larghezza. Mettere quindi il cestello per la cottura a vapore e cuocere i gamberi per 4 minuti, la seppia per 5 minuti e il calamaro per 6 minuti. Man mano che sono pronti, metterli in una ciotola coperta per evitare che si disidratino. Se i gamberi sono grandini tagliarli a metà. Cottura a immersione Mettere in una casseruola l’acqua, tutte le verdure, il pepe, un pizzico di sale, quindi coprire e portare sul fuoco. Portare il liquido a bollore, quindi abbassare la fiamma e far sobbollire per 10 minuti coperto. Trascorso il tempo indicato lessare i gamberetti per 3 minuti, la seppia per una ventina di minuti e i calamari per 5 minuti. Sgusciare i gamberetti e se sono grandini tagliarli a metà, tagliare le seppie a listarelle e i calarmari ad anelli. Per completare la preparazione Spellare la testa del polpo. Tagliare la testa a listarelle e i tentacoli a fettine di 4-5 millimetri di spessore, lasciando più lunghettina soltanto la parte terminale dei tentacoli. Mettere i pezzetti di polpo in una ciotola e unire gamberetti, seppie e calamari. Emulsionare l’olio con il succo di limone appena spremuto. Tritare le foglie di prezzemolo tenute da parte assieme all’aglio con la mezzaluna su un tagliere. Condire l’insalata di mare con l’olio e il trito mescolando bene.

 fonte

Capesante Gratinate


Ingredienti per 4 persone: 12 capesante 1 scalogno 50 g di pancetta affumicata affettata 50 g di funghi coltivati 2 cucchiai di pangrattato 1 cucchiaio di prezzemolo tritato sale e pepe burro
Procedimento: Pulire ed aprire le ostriche, togliere i molluschi e metterli nella casseruola con la loro acqua, scaldarli a fiamma moderata finché non diventano un pò rigidi, senza cuocere. Raschiare e lavare metà delle conchiglie, asciugarle e rimettervi i molluschi. Nel tegame preriscaldato far soffriggere la pancetta, quindi toglierla dal fuoco e sbriciolarla, unire i funghi e lo scalogno tritati, il prezzemolo; distribuire il composto sulle ostriche, salare leggermente, pepare, spolverizzare di pane grattugiato, aggiungere un fiocchetto di burro. Disporre su una teglia le ostriche e far gratinare in forno per circa 10 minuti…

 fonte

POLPETTE DI CAROTA


INGREDIENTI: 800 g di carte, 4-5 uova, 6 cucchiai di pecorino grattugiato, 1 ciuffo di prezzemolo, farina, 1 spicchio di aglio, pangrattato, olio di oliva, sale e pepe.
PREPARAZIONE Spuntate le carote, raschiatele, tagliatele a pezzetti e lessatele con acqua bollente salata per 15-20 minuti, finchè saranno tenere, poi scolatele e schiacciatele bene con una forchetta. Fate asciugare la purea in in tegame, mescolando in modo da far evaporare tutta l'acqua. Sbucciate l'aglio eliminate l'anima e tritatelo finemente con il prezzemolo. Unite la purea di carote, 2 uova, il pecorino, sale e pepe e mescolate bene, aggiungendo il pangrattato necessario a ottenere un impasto sodo. Fate riposare in frigo per 30 minuti coperto con una pellicola. Ricavate dall'impasto tante porzioni della grandezza di una palla, passatele nella farina poi nelle uova rimaste, sbattute nella fondina e quindi nel pangrattato e friggetele in olio caldo. Servite ben calde

 fonte

CROCCHETTE DI PATATE


Ingredienti: Kg. 1 patate 4 uova Un bel ciuffo di prezzemolo Pangrattato.
Preparazione: Lessate le patate e schiacciatele. Mettetele in una ciotola ben capiente, aggiungete le 4 uova e lavorate bene con la forchetta: aggiungete 4 cucchiai di pane grattugiato e lavorate ancora. Tritate finemente il prezzemolo ed aggiungetelo all'impasto. Mettete sale quanto basta, una puntina di pepe, mescolate ancora e quando tutto è ben amalgamato, fate delle polpettine e friggetele nell'olio molto caldo. Appena cotte scolatele su carta assorbente e servitele sia calde che fredde.

 fonte

Nutellotta


INGREDIENTI 250 gr. cioccolato fondente 100 gr. burro 100 gr. latte 100 gr. zucchero 200 gr. farina 1 bustina lievito 4 uova 1 pizzico sale Per la farcitura: 250 ml panna 400 gr. nutella q.b. latte per bagnare la base scaglie di cioccolato
PREPARAZIONE In un pentolino versare il cioccolato, il burro ed il latte e farli sciogliere. In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero. Ed in un’altra gli albumi a neve ferma.Aggiungere al composto di cioccolato sciolto, i tuorli montati con lo zucchero, la farina setacciata insieme al lievito ed un pizzico di sale.Aggiungere anche gli albumi montati a neve. Infornare a 180° per 30 minuti in una teglia di 26 cm di diametro circa.Montate la panna ed aggiungere delicatamente la Nutella. Tagliare la torta in due e bagnare la base con poco latte. Farcire con 3/4 della farcia.Ricomporre la torta e distribuire la restante farcitura sopra. Decorare con ile scaglie di cioccolato.Il tutto va amalgamato delicatamente e va versato in uno stampo da circa 26 cm. Si cuoce in forno caldo a 180 C° per 30 minuti. La seconda parte della preparazione riguarda la farcia: la panna montata va amalgamata delicatamente con la nutella ed una parte va spalmata sulla torta divisa a metà e bagnata con del latte. La parte restante andrà spalmata sulla torta ricomposta e decorata con scaglie di cioccolato.

 fonte

Torta Paradiso Farcita con Nutella


Ingredienti per 4 persone 4 uova, 150g di zucchero, 100g di burro fuso, 200g di farina, 1 pizzico di sale, scorza di limone, 1 bustina di lievito in polvere. 400g di nutella per la farcitura, zucchero a velo per cospargere
Preparazione Montare bene le uova con lo zucchero e la scorza di limone, aggiungere il burro, poi la farina setacciata con il lievito e il sale, mescolare bene. Trasferire il composto in uno stampo imburrato ed infarinato, cuocere a 180° per circa 45′. Lasciare raffreddare, tagliare, farcire spolverare con lo zucchero e mangiare!

 fonte

Panzerotti ripieni di ricotta


Tempo di realizzazione 25 min. +1ora di lievitazione Ingredienti 500g di farina 00 120g di zucchero 1 uovo 200g di latte tiepido 50g di strutto 10g di lievito mastrofornaio Scorza di un limone grattugiato Un pizzico di sale Un litro di olio per friggere Zucchero semolato qb. Ripieno 400g di ricotta 100g di zucchero
Procedimento Mescolare il latte tiepido con il lievito, versare in un robot da cucina tutti gli ingredienti con il latte mescolato. Lavorare l impasto per 3min e infine aggiungere il sale e continuare per un altro min. Far riposare l impasto per 1ora. Riprendere l impasto e formare delle piccole palline stendere con le mani e riempire con un cucchiaino di ricotta chiudere a panzerotti o a pallina come più vi piace.Friggere i panzerotti a fuoco lento così per evitare che si colorano troppo in fretta e si rischia che rimangono crudi. Infine passare i panzerotti nello zucchero


 Realizzati da Mary Nico Calascione

domenica 26 febbraio 2017

Torta della nonna


cioccolato fondente, burro, uova, zucchero, canditi, farina, sale, panna Le dosi per 4 persone sono: 150 grammi di cioccolato fondente, 60 grammi di burro, 50 grammi di canditi, 5 albumi di uovo, 100 grammi di zucchero, 90 grammi di farina, un pizzico di sale. Per guarnire occorrono:100 grammi di ciliegine candite, 150 grammi di panna montata, 50 grammi di cioccolato fondente grattugiato, dello zucchero a velo. Per la preparazione vediamo come si procede. Mettete in un tegamino con fondo pesante il burro e il cioccolato fondente. Fate fondere a fuoco basso e lavorate energicamente la crema. Mettete in una ciotola gli albumi delle uova, un pizzico di sale e montateli a neve, dopodichè aggiungete lo zucchero. A questo punto unite la crema al cioccolato, agli albumi delle uova montati precedentemente a neve. Mescolate con molta pazienza e con garbo facendo attenzione a non smontare gli albumi; poi incorporate la farina un cucchiaio per volta e per ultimi, se vi piacciono, i canditi. Mescolate
accuratamente tutti gli ingredienti.A questo punto imburrate una tortiera con un bordo alto almeno 5 centimetri e versatevi il composto ottenuto. Mettete il tutto nel forno già preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti. Approfondimento Idee per decorare le torte di compleanno (clicca qui) Spegnete e poi lasciate a forno spento per altri 5 minuti. Questo ultimo passaggio è molto importante perchè così facendo i dolci restano belli e soffici e non si ritirano come spesso capita! Togliete la torta dal forno e quando si sarà intiepidita, sfornatela dallo stampo e spolverizzatela con dello zucchero a velo e il cioccolato fondente grattugiato. Se volete dare sfogo alla vostra fantasia e alla vostra creatività allora prendete della panna fresca per dolci, montatela e con una siringa per dolci decorate la vostra torta formando tante roselline per delimitare il bordo ed una rosa più grande posta al centro. Sulle roselline di panna montata potrete mettere le vostre ciliegine rosse candite oppure semplicemente delle nocciole che stanno molto bene con il cioccolato. Non vi resta che impiattare la vostra torta e servirla.

fonte

SBRICIOLATA DI CILIEGIE


INGREDIENTI PER LA FROLLA: 400 gr.di farina 150 gr.di zucchero 100 gr.di burro a pezzetti 1 bustina di lievito per dolci

 PER IL RIPIENO: 500 gr.di ciliegie denocciolate e tagliate a meta'
CREMA PASTICCERA: INGREDIENTI: 4 tuorli d'uovo 100 gr.di zucchero 50 gr.di farina mezzo litro di latte 30 gr.di burro Montare i tuorli con lo zucchero aggiungere gli altri ingredienti in un pentolino e far cuocere il composto sempre rimestando fino a che si sara' addensato.

PROCEDIMENTO: Impastare gl'ingredienti per la frolla e stendere i due terzi in una teglia.Versare sopra la crema fatta intiepidire e distribuirvi le ciliegie.Prendere la parte di frolla lasciata da parte e sfregarla tra le mani formando delle briciole e distribuirle sulla superficie della torta.Infornare a 180 gradi per circa mezz'ora prova stecchino. Una volta ben fredda riporla in frigo.

fonte

Crostata con crema al cioccolato e liquirizia


per la frolla: 300 gr di farina 30 gr di cacao amaro in polvere 180 gr di zucchero 130 gr di burro freddo a pezzettini 1 uovo grande Setacciate la farina con il cacao, aggiungete lo zucchero ed amalgamate anche con il burro e poi l’uovo. Formate una palla e mettete in frigorifero a riposare, coperta da una pellicola per almeno 2 ore.
Per il ripieno: 250 gr di cioccolato fondente 250 gr di panna fresca 1 cucchiaio di liquirizia in polvere

Stendete la frolla e foderate uno stampo da crostata di 28/30 cm di diametro, preferibilmente con il fondo amovibile, coprite con un foglio di carta forno e riempite con fagioli secchi o con le sfere da forno, infornate a 170° per 20 minuti, poi togliete fagioli, carta da forno bucherellate con una forchetta il fondo in modo che non si gonfi e cuocete per altri 7 minuti circa, poi lasciatela raffreddare completamente. Nel frattempo scaldate la panna ed al primo bollore, aggiungete la liquirizia in polvere, spegnete ed aggiungete il cioccolato a pezzetti, lasciate così per pochi minuti, poi mescolate delicatamente fino ad ottenere una crema lucida ed omogenea. Versatela copra la crostata, lasciate intiepidire, poi mettete a raffreddare e solidificare nel frigorifero per almeno 3/4 ore.

 fonte

Maccheroni fatti in casa


Ingredienti gr. 500 di farina acqua quanto basta
Preparazione Sistemate la farina a fontana sulla spianatoia e cominciate ad impastare con l’acqua fino a ottenere un impasto liscio, né troppo duro né troppo morbido. Ricavatene dei bastoncini spessi poco meno di un dito e lunghi 10 cm circa, poggiate su di essi un ferro da calza o un rametto decorticato di salice e, con le palme delle mani leggermente unte d’olio di oliva fate ruotare il ferro sulla pasta finché il bastoncino si allunga e si crea un buco all’interno; quindi sfilate delicatamente il ferro e lasciate la pasta ad asciugare per un’oretta.

 fonte

FUSILLI AL RAGU DI SALSICCIA


INGREDIENTI: fusilli 300 gr, Salsiccia fresca 200 g, Pomodori maturi o pelati 200 gr, 1/2 cipolla piccola, Alloro, Vino rosso cannonau, Olio d'oliva, Sale e pepe, pecorino grattato
PREPARAZIONE In una padella fate rosolare dolcemente nell'olio la cipolla tritata finemente e l'alloro, prima che prenda colore, aggiungete la salsiccia spellata e sbriciolata. Fatela cuocere dolcemente per pochi minuti, quindi aggiustate di sale e di pepe, poi bagnate con un pò di vino e fatelo ritirare completamente. Passate i pomodori e aggiungeteli insieme a due cucchiai di olio al sugo. Fate cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, spadellatela nel ragu, una grattata di pecorino e servite

 fonte

Farfalle con bocconcini di mozzarella


Ingredienti 1 sp Aglio 3 fo Basilico Fresco qb Farina 250 g Mozzarella Ciliegine qb Olio Per Friggere qb Pane Grattugiato 320 g Pasta Di Semola (di Grano Duro) 100 g Pomodorino qb Sale 1 n Uova 1 n Cipollotto qb Prosciutto Crudo qb Pepe Preparazione Mescolate 1 spicchio d’aglio tritato con 1 cipollotto pulito, 2-3 foglie di basilico spezzettate, sale, pepe, 100 g di pomodori a pezzi e poco olio.
Passate 250 g di ciliegine di mozzarella in poca farina, poi in 1 uovo sbattuto e nel pangrattato. Friggetele in olio caldo e sgocciolatele. Scolate al dente 320 g di farfalle, conditele con il sugo crudo e le mozzarelline fritte.

 fonte

Pasta con Gamberi e Carciofi


Ingredienti per 4 persone 400 gr di pappardelle secche all’ uovo 3 carciofi 1 spicchio d’ aglio 100 gr di gamberi sgusciati qualche rametto di maggiorana fresca 1 dl di vino bianco secco 40 gr di burro sale
Preparazione Mondate i carciofi privandoli delle foglie più esterne e dure, dei gambi e delle punte , poi tagliateli a fettine sottili. Rosolate in un tegame l’ aglio con il burro, aggiungete i carciofi, bagnate con il vino e lasciate evaporare. Regolate di sale, unite 2 cucchiai di acqua e continuate la cottura a fuoco basso finché i carciofi saranno teneri. Portate ad ebollizione abbondante acqua, salatela, unite la pasta e portatela a cottura. Aggiungete ai carciofi i gamberi e le foglioline di maggiorana, tenete sul fuoco 1 minuto, ammorbidite il tutto con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta ed eliminate l’ aglio. Scolate la pasta, conditela con il sugo di carciofi, mescolate e servite.

 dal web

LINGUINE AI RICCI DI MARE


INGREDIENTI 400 gr. di linguine 300 gr. di polpa di riccio fresca 1 spicchio d'aglio prezzemolo tritato fresco olio extravergine peperoncino
PREPARAZIONE: Messa a bollire l'acqua per la pasta, versiamo abbondante olio d'oliva in una padella ampia assieme ad uno spicchio d'aglio appena appena schiacciato e ad un peperoncino. Spegniamo il gas e facciamo raffreddare. Quando le linguine sono al dente, scoliamole e, molto velocemente, versiamole nella padella, nella quale versiamo la polpa di ricci, rimestandoli per bene affinchè il sugo li avvolga completamente. Aggiungiamo un tocco di prezzemolo tritato e un filino d'olio d'oliva crudo. Serviamo subito.

 fonte

TAGLIOLINI ALL'ASTICE


INGREDIENTI: 360 g di tagliolini, 2 astici di medie dimensioni, farina bianca, 2 bicchieri di vernaccia di Oristano, 2 scalogni, 6 pomodori, olio extra vergine di oliva, prezzemolo o basilico, sale e pepe
PREPARAZIONE Pulire, lavare e tagliare a pezzi gli astici avendo cura di effettuare il taglio anche sulle chele. Asciugare ed impanare i pezzetti ottenuti nella farina. in una casseruola soffriggere l'olio extra vergine di oliva insieme alle rondelle sottili degli scalogni e fateli dorare nell'olio. Quando gli scalogni saranno ben dorati adagiare i pezzi d'astice infarinati, attendere un paio di minuti ed innaffiare con il vino bianco lasciando cuocere a pentola coperta per 5 minuti a fuoco moderato. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti, aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere per altri 6 minuti. Aggiungere se necessario durante la cottura il vino bianco. Nel frattempo cuocere i tagliolini al dente, scolateli e mantecateli nel sughetto. Insaporire con basilico, o prezzemolo o peperoncino. 

fonte

Polpette di verdure e formaggio


Ingredienti 200 gr patata 160 gr spinaci 160 gr fagiolini 160 gr carota 160 gr porro 160 gr zucchina 2 uova 1 albume 4 cucchiai grana 1 spicchio aglio q.b. timo q.b. basilico q.b. salsa di soia q.b. pane grattugiato q.b. olio di arachidi q.b. sale q.b. pepe
Procedimento
1) Prepara le verdure. Metti le patate pulite in una pentola piena di acqua fredda, porta a ebollizione, salala e cuoci per circa 40 minuti dall'ebollizione. Intanto pulisci gli ortaggi, lavali, tagliali a tocchetti, eccetto gli spinaci, e lessali, separatamente, in abbondante acqua bollente salata, scolandoli ogni volta con un mestolo forato. Cuoci gli spinaci puliti e lavati in una padella con un pizzico di sale, senza aggiungere acqua, né grassi. Dopo qualche minuto toglili dal fuoco, lasciali intiepidire e strizzali. Trita finemente tutti gli ortaggi e lasciali ancora sgocciolare. Scola le patate, sbucciale e passale subito allo schiacciapatate, facendo cadere il purè ottenuto direttamente nella ciotola.

2) Fai il composto. Trasferisci tutte le verdure nella ciotola, mescolale e incorpora le uova, il grana padano grattugiato, qualche fogliolina di timo e di basilico tritata, lo spicchio d'aglio spellato e tritato, sale e pepe. Mescola bene e, infine, aggiungi una quantità di pangrattato sufficiente a ottenere un composto abbastanza sodo.

3) Cuoci le polpettine vegetariane. Sbatti l'albume con una forchetta in una ciotola. Forma con il composto di verdura tante polpettine leggermente schiacciate, passale nell'albume sbattuto e poi nel pangrattato. Scalda abbondante olio nella padella. Quando sarà ben caldo, immergici le polpette vegetariane, poche alla volta, e cuocile su entrambi i lati, finché risulteranno dorate. Sgocciolale man mano su carta assorbente da cucina e servile tiepide o fredde, irrorate con salsa di soia o accompagnate con una salsina di pomodori freschi.

fonte

POLPETTE DI ZUCCA


Ingredienti (per 4 persone): 500 gr di zucca 100 gr di parmigiano grattugiato 1 uovo pangrattato qb sale, pepe e menta fresca. olio extravergine di oliva
Procedimento: Lavate e togliete la buccia alla zucca. Tagliatela grossolanamente e cuocetela al microonde per 10 minuti (in alternativa, cuocete in forno per 20-25 minuti). Schiacciate la zucca con una forchetta o passatela con il passaverdure e mettetela in un contenitore capiente. Aggiungete l'uovo, un cucchiaino scarso di sale, pepe a piacere, alcune foglioline di menta e il parmigiano grattugiato. Preparate le polpettine e disponetele in una teglia rivestita di carta forno. Aggiungete un filo di olio d'oliva e infornate a 180° per 20 minuti o in alternativa potete friggere in olio bollente fino a che la superficie risulta dorata.

 fonte

Sbriciolata ripiena di crema pasticcera


350 g di farina 00 150 g di burro a temperatura ambiente 150 g di zucchero 1 uovo intero + 1 tuorlo 1/2 bustina di lievito q.b. vaniglia (io ne ho usata mezza bacca) 1 pizzico di sale Scorza grattugiata di 1 limone

 Per la crema pasticcera: 500 ml di latte 3 tuorli 5 cucchiai scarsi di zucchero 40 g di farina (o maizena) Scorza grattugiata di 1 limone q.b. vaniglia (mezza bacca) Per la superficie: q.b. zucchero a velo vanigliato

 Preparazione per la sbriciolata: Inserire tutti gli ingredienti in una terrina e lavorarli con le dita fino ad ottenere un impasto a grossi granuli. Riporlo in frigo per un’ora.
Preparazione per la crema pasticcera: Scaldare il latte con la scorza di limone. Intanto con una frusta mischiare le uova con lo zucchero e la vaniglia poi inserire la farina (o la maizena) ed amalgamare con cura. Prendere un po' del latte tiepido e aggiungerlo a questo composto per sciogliere bene gli ingredienti. Ora aggiungerli al resto del latte, riportare sul fuoco e con la frustra girare finché la crema si rapprende. Lasciar raffreddare. Foderare di carta forno una teglia (una da 21 cm di diametro è sufficiente oppure una rettangolare da 16 larghezza e 21 lunghezza). Prendere con le mani parte dei granuli e rivestire il fondo e i lati della teglia premendo leggermente. Riempire con la crema pasticcera fredda e completare versando sopra il resto dei granuli. Infornare. Una volta raffreddata spolverare di zucchero a velo vanigliato.

 Conservazione: In frigo Cottura: 160° per 35 minuti in forno preriscaldato ventilato.

 fonte

Crostata di ricotta e salsa di arance


Ingredienti per la frolla: 300 gr di farina 00, 100 gr di zucchero, 1 uovo e 1 tuorlo, 2 cucchiaini di lievito per dolci, 120 gr di burro morbido, 1 vanillina.

 Per la salsa alle arance: il succo di 3 arance, la buccia di 2 arance, 150 gr di zucchero a velo, 1 uovo e 1 tuorlo, 30 gr di burro, Per la crema di ricotta: 500 gr di ricotta fresca, 110 gr di zucchero, la buccia di 1 arancia grattugiata, 3 cucchiai di latte.
Preparate prima la salsa di arance; mettete nel mixer la buccia delle arance tritata, lo zucchero, le uova, il succo e frullate. Trasferite in un pentolino, aggiungete il burro e cuocete mescolando fino a che non la sentirete addensare (raffreddandosi diventa molto più densa). Preparate la crema di ricotta; frullate tutti gli ingredienti insieme e tenete da parte.

 Preparate la frolla; lavorate prima la farina con il burro morbido, aggiungete lo zucchero, le uova, la vanillina e impastate fino a che non risulta liscia e compatta (se necessario, aggiungete qualche goccio di latte). Stendete la pasta in un disco, adagiatela in uno stampo imburrato (26 cm), alzando bene i bordi, bucate la frolla con le punte di una forchetta e versate metà crema di ricotta. Ora con un cucchiaino fate delle striature con la salsa di arance, versate l’altra crema rimasta e ripetete con le striature di salsa alle arance. Con la pasta in eccesso che avrete tagliato, create delle strisce e fate una griglia sulla superficie o stendete un disco più piccolo (Teresa ha usato quest’ultimo) e copritela completamente, attaccando bene i bordi. Infornate a 180° fino a che non risulta leggermente dorata. Fatela raffreddare, decorate con zucchero a velo e gustate.

 fonte

Timballo di pasta al forno


Per la pasta frolla: 350 g di farina 175 g di burro 175 g di zucchero 4 tuorli

 Per il ripieno: 400 g di maccheroni 1 cucchiaino di zafferano sale grosso 100 g di grana grattugiato 1 scamorza da 400 g

 Per il ragù: 500 g di carne di manzo macinata 1 cipolla foglie di salvia 300 g di pisellini surgelati 1 fetta di zucca gialla 20 g di funghi porcini secchi e ammollati 1 bicchiere di vino bianco secco 1 spicchio d’aglio olio extravergine d’oliva scorza di limone grattugiata Per la besciamella sprint: ½ litro di latte fresco 4 cucchiaiate di amido di mais un pizzico di noce moscata 1 uovo sale e pepe
Procedimento: Preparare la pasta frolla: mescolare velocemente gli ingredienti, fare una palla, ricoprire con pellicola e riporre in frigo a riposare una mezz’ora. Tirare la frolla col mattarello. Accendere il forno a 180°. Mettere sul fuoco una pentola d’acqua e, appena sta per bollire, aggiungere il sale grosso, lo zafferano e buttare la pasta. Cuocere la pasta molto al dente e, una volta scolata, lasciarla intiepidire.

 Preparare il sugo*: tritare finemente la cipolla e metterla a soffriggere con l’ olio. Una volta dorata aggiungere la carne tritata e lasciarla rosolare bene, mescolando frequentemente. Versare il vino sobbollito e lasciarlo evaporare a fuoco allegro. Aggiungere le foglie di salvia, e cuocere una ventina di minuti e spengere. Cuocere i piselli con uno spicchio d’aglio, olio e sale. A parte mettere in ammollo in acqua calda i funghi per una decina di minuti, poi tagliare a pezzetti. In un tegame saltare, con un filo d’olio, la zucca gialla tagliata a dadini.

 Preparare la besciamella* espressa scaldando il latte e aggiungendolo a filo all’ amido di mais precedentemente sciolto in acqua fredda. Rimettere sul fuoco per un paio di minuti, aggiustare di sale e pepe e noce moscata e, sempre girando, aspettate un paio di minuti che si addensi. Condite la pasta col sugo di carne e il grana. Riprendere la pasta frolla, dividerla in due pezzi, tirarne due dischi, uno più grande per rivestire l’interno della tortiera con cerniera e uno più piccolo che servirà da cappello finale sul timballo. L’importante è pressare la pasta agli orli della tortiera, quasi a fermarla: la pasta non deve essere in tirare ma ben distesa e ferma su tutta la superficie. A questo punto rovesciare la pasta e condire a strati con i pisellini, la zucca, i funghi, la besciamella e la scamorza a fettine. Pressarla con un mestolo e mettere sopra a coprire, il secondo disco di frolla che va sigillato, staccando dagli orli la pasta che fa da involucro sotto e facendo un “torcione” tutto intorno al timballo, a chiusura col secondo disco. Il cannello di metallo va infilato nel mezzo per far sfiatare l’aria del ripieno. Sbattere un uovo e, con un pennello, lucidare il coperchio di frolla. Infilare il timballo in forno e lasciate cuocere per 40/50 minuti e risulterà di un bel colore oro brunito lucido. Mangiare caldo e servire a parte una ciotolina di sugo caldo e una di formaggio grattugiato.

fonte

Torta di rigatoni


Ingredienti 550 g di pasta 500 g di carne macinata di vitello 1 carota mezza cipolla sedano olio d’oliva 100 g di grana 150 g di provola 1 l di passata di pomodoro sale pepe
Procedimento: In una casseruola versate un po d’olio, fate appassire il sedano, la carota e la cipolla tritati. Unite la carne tritate e fate rosolare per qualche minuti, dopodiché unite la passata di pomodoro, aggiungete sale e pepe e lasciate cuocere. Cuocete i rigatoni e rimuoveteli 3 minuti prima, perché andranno cotti al forno. Una volta scolati, passate sotto l’acqua fredda, in modo tale da non farli attaccare. In una ciotola mescolate i rigatoni con il formaggio e metteteli da parte. Rivestite una teglia tonda con la carta forno e disponete la pasta in piedi e riempite con metà del ragù e in ogni rigatone aggiungete pezzetti di formaggio, aggiungete il resto di ragù fino a riempire i rigatoni. Cospargete con grana e infornate a 200° per 25-30 minuti. Infine potrete guarnire con basilico, a voi la scelta.

Fonte

CHITARRINA ALLO SCOGLIO


( per quattro) 300 grammi di pasta formato chitarra 350 grammi cozze 350 grammi vongole 300 grammi di calamari puliti 6 scampi 4 canocchie 400 grammi pomodori pelati 2 spicchi di aglio 1 cucchiaio prezzemolo tritato un bicchiere di vino bianco secco 6 cucchiai di olio extravergine d'oliva q.b. sale
PROCEDIMENTO: Fase 1: depurare le vongole ponendole in acqua fredda salata per circa 2 ore dopodiche' scolarle e sciacquarle bene sotto l'acqua corrente. Pulire i gusci delle cozze con una paglietta, sciacquare e togliere il bisso (il filamento che esce dal guscio ). Mettere un cuchiaio di olio in una padella con uno spicchio d'aglio e versarvi le vongole, quindi sfumare con mezzo bicchiere di vino e coprire.Far aprire le vongole dopodiche' filtrare il liquido di cottura in un colino coperto da una garza e tenere vongole e liquido al caldo da parte. Aprire le cozze nello stesso identico modo e sgusciare oltre una meta' delle vongole e delle cozze. Tagliare a pezzi i calamari e farli soffriggere con i 4 cucchiai di olio rimanenti, sfumare con il vino restante. Tagliare i pelati in pezzi ed unire al tutto.Fare cuocere aggiungendo il brodo dei molluschi tenuto da parte. Verso la fine aggiungere gli scampi che avrete inciso sulla schiena e a cui avrete tolto il filetto nero e le canocchie. Far andare ancora qualche minuto e poi spegnere il gas. Lessare al dente la pasta e scolarla. Riaccendere il fuoco per il condimento ed aggiungere cozze e vongole tenute da parte. Unire la pasta e spadellare .Per rifinire spolverare di prezzemolo tritato nei singoli piatti...buon appetito!

 fonte

Cozze ripiene


INGREDIENTI per 4 persone 1 kg Mitili 150 gr Pangrattato 150 gr Pecorino grattugiato 1 spicchio Aglio 2 Uova 1 litro Salsa di pomodoro Q.b. Olio extravergine d’oliva, Sale, Prezzemolo Lavare molto bene le cozze,
aiutandosi magari anche con una retina d’acciaio. Quindi aprirle con molta attenzione con un coltello, asportando il mollusco cercando di non rovinarlo. Ora riempire le valve con un impasto di frittata che avremo precedentemente preparato con pangrattato, pecorino grattugiato, un po’ d’aglio, uova, sale, prezzemolo tritato e pepe nero macinato. Rimettiamoci dentro il mollusco che avevamo tolto e richiudiamo la cozza legandola con un filo di cotone. In un altro tegame, dove nel frattempo avremo preparato il sugo con la salsa di pomodoro, adagiamoci ora le cozze e lasciamole cucinare per circa 20 minuti. E’ un piatto che và servito caldo.

 fonte

Polpette di Pesce Spada al pistacchio


Ingredienti per 16 palline da 20 grammi 220 gr di pesce spada fresco prezzemolo latte mollica di pane bianco al latte 20 gr groviera grattugiato pangrattato sale pistacchi tritati non salati olio di semi di arachide per friggere. mettere a bagno nel latte la mollica del pane. Tritare il prezzemolo assieme al pesce, mettere il tutto in una ciotola. Strizzare bene la mollica del pane e unirla al pesce, unire il formaggio e regolare di sale.
Unisco un pò di pangrattato per rendere il composto un pò più solido. A questo punto prelevate piccole porzioni, le arrotolate per bene e le passate nei pistacchi. Mettere a scaldare l’olio e quando il termometro segna 170 gradi tuffo 3 palline alla volta, si cuociono molto velocemente al massimo 2 minuti. Scolarle su carta apposita per fritti e servirle .

 fonte

sabato 25 febbraio 2017

9 piante che depurano l’aria e attraggono energia positiva

La posizione degli oggetti nelle nostre case influisce sul flusso di energia. Le piante, come tutti gli esseri organici ed inorganici, hanno energia. Inoltre, possono purificare l’aria, eliminando metalli pesanti e tossine che possono accumularsi a causa dei materiali sintetici di mobili, elettrodomestici e altri oggetti che abbiamo in casa. Di seguito ti elenchiamo le migliori 9 piante a tal proposito.
Spatifillo (Pianta cucchiaio): Originaria del Sud America, dove è conosciuta come “pianta della pace”, questa pianta è capace di generare buone vibrazioni. Viene usata per purificare l’aria e neutralizzare i gas nocivi. La pianta cresce in aree con molta ombra.

Palme: Ne esistono alcune varietà più piccole, che possono essere facilmente posizionate anche in casa. Vengono spesso usate come separatori di ambienti. Hanno la capacità di eliminare lo xilene e il formaldeide presenti nell’aria di casa.

Rosmarino: Attrae energia positiva, pur essendo usata sopratutto in cucina. L’aroma del rosmarino aiuta a migliorare la memoria, l’insonnia e lo stato d’animo.

 Orchidea: Libera ossigeno sopratutto durante le ore notturne, ed è per questo che si consiglia di metterla in camera da letto. Ha un odore gradevole, che può migliorare lo stato d’animo.

Bambù: In alcuni paesi asiatici sono simbolo di fortuna e prosperità. I bambù attraggono energia positiva.

Albero di giada: Si crede che attragga denaro e fortuna. E’ un’ottima pianta d’appartamento, in quanto ha bisogno di poca acqua.

 Ficus: Ottimi per purificare l’aria, eliminando sostanze come formaldeide, benzene e ammoniaca.

Violetta: Anche questa pianta è associata alla buona fortuna e alla ricchezza.

 Agrumi: Sono simbolo di abbondanza e salute.

fonte

12 antibiotici naturali usati dai nostri antenati

Negli ultimi decenni, l’uso eccessivo di antibiotici ha raggiunto massimi storici. Come conseguenza a ciò, molti batteri sono divenuti immuni e resistenti ai farmaci, e i “super-batteri” si evolvono più rapidamente della loro cura. ..... Molto tempo prima dall’introduzione degli antibiotici farmaceutici negli anni ’40, esistevano alimenti ed erbe che hanno aiutato i nostri antenati a proteggersi contro infezioni e malattie. Molti di questi prodotti naturali vengono usati al giorno d’oggi dagli amanti della medicina naturale.

12 antibiotici naturali

 Origano e olio di origano: Al di là delle sue proprietà antibatteriche, l’origano aiuta il processo di digestione e ci fa perdere peso. Un olio contenuto nell’origano, il carvacrolo, combatte tutti i batteri che possono portare ad infezione. Ne consigliamo l’uso per trattare infezioni nel tratto digestivo, ad esempio un infezione di lievito.

Aceto di mele: Consumare questo aceto ogni giorno ci permette di godere delle sue proprietà antibiotiche e antisettiche. L’aceto di mele è un alcalinizzante naturale che aiuta il nostro organismo a perdere peso e abbassare i livelli di colesterolo. L’aceto di mele può essere usato per disinfettare e sterilizzare.

 Miele: Gli antichi romani utilizzavano il miele per trattare le ferite sul campo di battaglia. Il miele possiede proprietà antibatteriche, antimicrobiche, antinfiammatorie e antisettiche. Un enzima che si trova nel miele rilascia perossido di idrogeno. Questo processo aiuta il corpo a combattere le infezioni. E’ un calmante per il sistema digestivo, elimina le tossine dal sangue e supporta le funzioni del fegato.

Curcuma: Questa spezia può essere mangiata o applicata direttamente sulle ferite per combattere contro i batteri. Miele e curcuma assieme hanno un grande potere antibiotico

Aglio: Dal raffreddore alle ferite, l’aglio è davvero una manna per eliminare batteri e germi. L’allicina contenuta nell’aglio ci protegge da parassiti, batteri ed infezioni.

Estratto di semi di pompelmo: Uno studio recente ha dimostrato che l’estratto di questi semi è efficace contro circa 800 forme di virus e batteri, e un centinaio di funghi.

 Ricco di antiossidanti, supporta il sistema immunitario, alcalinizza il corpo in modo naturale e supporta la digestione, migliorando la flora intestinale.

Echinacea: Probabilmente non hai mai sentito parlare di questa erba, ma le sue proprietà sono davvero incredibili. E’ ottima per curare il raffreddore, ma può essere consumata con regolarità per proteggerci e prevenire varie malattie.

Cavolo: Alcuni composti di zolfo che si trovano nel cavolo sono efficaci per combattere il cancro. La vitamina C contenuta nel cavolo soddisfa il 75% della necessità giornaliera del nostro corpo. Antibatterico naturale, il cavolo deve essere consumato con regolarità per godere delle sue proprietà.

Olio extravergine di cocco: Si tratta di un prodotto davvero ricco di benefici per la nostra salute. L’olio di cocco è un ottimo antimicotico e antimicrobico, ricco di antiossidanti. Viene usato per stimolare il sistema immunitario, equilibrare la tiroide, il colesterolo ed il livello di zucchero nel sangue.

Alimenti fermentati: Cavolo non pastorizzato, sottaceti fatti in casa, kefir e yogurt probiotici, aiutano tutti la nostra flora intestinale, mantenendo il corpo pronto a rispondere a qualsiasi infezione.

 Argento colloidale: Un antibiotico naturale, l’argento colloidale viene usato da secoli. Questo trattamento deve essere temporaneo, in quanto l’eccesso di argento, un metallo pesante, può essere tossico.

fonte

13 benefici del mangiare zenzero tutti i giorni

Se lo zenzero non fa parte della tua dieta, è tempo di cominciare da subito ad includere questo alimento che può avere una miriade di benefici per la nostra salute. Originario della Cina, lo zenzero è oggi diffuso e consumato in tutto il mondo, sopratutto la sua radice. Si usa in cucina, per preparare infusi, ma anche come rimedio naturale.

 Di seguito ti elenchiamo 13 benefici dello zenzero che, se mangiato ogni giorno, può avere un impatto positivo sulla nostra salute. La spezia può essere aggiunta alle nostre pietanze, ma può essere usata per preparare infusi e frullati.

Cancro. Allo zenzero sono state associate numerose proprietà anticancro, in quanto capace di alleviare le infiammazioni e molto utile nella prevenzione

Infiammazioni. Questa spezia contiene gingeroli, dei composti antinfiammatori che alleviano il dolore e la rigidità dei muscoli, causate sopratutto dall’artrite. Inoltre, previene obesità, diabete e Alzheimer.

 Reflusso acido. Un recente studio ha dimostrato che lo zenzero può essere più efficace dei farmaci nell’alleviare il reflusso acido senza danneggiare le pareti dello stomaco.


Nausea. Lo zenzero può alleviarla, e può essere utile sopratutto alle donne in gravidanza. Consultare il medico prima di prendere un integratore a base di zenzero.

Mal di gola e tosse. L’infuso di zenzero è un ottimo rimedio contro queste due condizioni, e può alleviare la congestione nasale.

 Digestione. Lo zenzero può favorire la digestione e alleviare il mal di pancia.

Mal di testa. Se si soffre di emicrania, un rimedio a base di zenzero e peperoncino di Caienna può essere quello definitivo. Porta ad ebollizione un pezzo di zenzero, poi aggiungi un pizzico di peperoncino.

 Mal di denti. Masticare un pezzo di radice di zenzero è un ottimo rimedio per alleviare questo tipo di dolore.

 Circolazione. Se applicato direttamente sulla pelle, l’infuso di zenzero aiuta a rimuovere le tossine e favorire la circolazione.

 Altri benefici dello zenzero:
masticare zenzero può prevenire nausea e vomito post-operazione chirurgica, masticare lo zenzero dopo i pasti aiuta a produrre succhi gastrici, una soluzione a base di zenzero e curcuma può alleviare gli strappi muscolari se applicati direttamente sul muscolo colpito, se bevuto ogni mattina, l’infuso di zenzero abbassa gli zuccheri nel sangue.

fonte

Banana, avena e fragole contro la stanchezza

Può accadere a tutti di sentirsi stanchi e spossati, anche frequentemente. Le cause possono essere tante, ed è bene risalirne per poterne guarire. Vitamine, potassio e altri minerali possono darci molta energia per tutta la giornata: di seguito ti suggeriamo come preparare un ottimo frullato ricco di questi nutrienti.

Per preparare il frullato hai bisogno di: 4 cucchiai di avena, 1 banana, 200 ml d’acqua, 1 cucchiaino di miele e 3 fragole. Se possibile, usa ingredienti biologici per evitare di introdurre nell’organismo pesticidi e altre sostanze che potrebbero essere dannose.

Frulla tutti gli ingredienti fra loro fino ad ottenere un frullato omogeneo. Bevi appena pronto, meglio se al mattino e prima di fare colazione. E’ un ottimo rimedio contro la stanchezza cronica.
Inoltre, il frullato ha molti altri benefici: aumenta le difese, ha proprietà antiossidanti e dimagranti, rinforza il sistema immunitario, è ricco di fibra e molto nutriente.

Ricorda di condurre una dieta sana ed equilibrata, libera da alimenti troppo grassi, zuccherati o eccessivamente processati. Anche l’attività fisica è importantissima: basta fare 20 minuti di passeggiata al giorno per notare la differenza.

fonte

Cocktail di gamberi


Vediamo insieme come realizzare una salsa deliziosa per i vostri gamberetti da servire agli ospiti.

Molti di voi la chiameranno anche salsa rosa o salsa aurora, ma diciamocelo il nome non è importante, la cosa che ci interessa di più è che sia un piacere per il palato.

Avrete bisogno di : una confezione di maionese una confezione di ketchup 1 arancia 200g -300g o q.b. di gamberetti o mazzancolle ( a piacere) il liquore worcester sauce è preferibile, altrimenti rhum
PROCEDIMENTO:
lavate e bollite i gamberetti con la buccia in una pentola con meno acqua di quella per la pasta, quindi a metà livello. Bolliranno in 2-3 minuti, quando sono pronti scolateli e lasciateli raffreddare in un contenitore. preparate la salsa :

Prendete una scodella e versateci dentro maionese (quasi tutta) e metà di ketchup (a occhio) tagliate l’arancia a metà e spremetene solo mezza all’interno del composto mescolate con le fruste elettriche aggiungete un cucchiaio di liquore o poco più continuando a mescolare lavorate con le fruste fino ad ottenere una salsa densa e rosa Attenzione a non lavorarla troppo altrimenti non verrà.

 Quando ha preso il suo colore assaggiatela e correggetela con l’arancia oppure aggiungete del ketchup o della maionese se pensate che una salsa prevalga l’altra.

Sbucciate i gamberetti togliendogli la testa e la coda (se c’è un filo nero in mezzo va tolto).

 A questo punto non vi resta che impiattare, decorate con un po’ di insalata il piatto, metteteci i gamberetti e sopra ricopriteli con la salsa, vedrete che delizia! 🙂

fonte Le ricette di Veronica

Torta Cuor di melannurca Realizzati da Mary .N. .C.


Ingredienti: 2 uova 80 gr di zucchero 1 mela annurca🍎 80gr di farina 30 gr di fecola 1/2 bustina di lievito per dolci 60 gr di olio di semi
Crema pasticcera 100 gr di zucchero 2 uova 500 gr di latte 60 gr di amido di mais Buccia di un limone grattugiato
 Bagna qb. liquore rhum

2 melannurche🍎 200 ml di acqua 100 gr di zucchero 1 cucchiaino di cannella.

200gr di panna mandorle per decorare Una bustina di tortagel Colorante rosso Stampo a cuore dal diametro di 17cm

Preparazione Prepariamo la crema far bollire 500 ml di latte, montare le uova con 100g di zucchero e 70g di fecola aggiungere il composto al latte e far addensare coprire con la pellicola e far raffreddare. Per la torta Miscelare la fecola, la farina e il lievito, montare le uova con lo zucchero, unire l'olio, la mela a pezzettini e la miscela di farine. Versare il composto nello stampo in silicone a forma di cuore Infornare a 180° per circa 15-20 minuti. Melennurca Sbucciare e affettare le mele a fette abbastanza sottili. In una larga padella mettere l'acqua, lo zucchero e la cannella, far prendere il bollore e aspettare che lo zucchero sia sciolto, quindi versare le mele, abbassare la fiamma e far cuocere fino a farle diventare morbide,infine asciugare le mele su un canovaccio.

Assemblaggio torta Tagliare il pan di.spagna in due strati e procedere con la bagna, coprire con metà della crema pasticcera e disporre le fettine di mele sopra. Coprire con il secondo pan di spagna e ripetere come con il primo strato. Montare la panna e ricoprire tutta la torta con uno strato leggero.Infine versare sulla base della torta, versare il tortagel riscaldato con una punta di colorante rosso e completare con i ciuffetti di panna intorno al bordo. Tempo di preparazione 50 min.

Orecchiette con salsa di braciole Realizzati da Mary .N. .C.


Ingredienti 400g semola di grano duro 200g Acqua tiepida Sale fino q.b.
Preparazione Versare la farina di semola di grano duro sulla spianatoia formare una fontana e aggiungere un pizzico di sale. Al centro iniziare a versare l'acqua, che dovrà essere a temperatura ambiente e lavorare con le dita per incorporare la farina un pò alla volta in modo che assorba l'acqua.Lavorare impastando con le mani fino ad ottenere una consistenza omogenea ed elastica. Ci vorranno una decina di minuti di lavorazione. Date una forma rotonda all'impasto e coprire con un canovaccio : dovrà riposare a temperatura ambiente per circa 15 min. Formare le orecchiette e lasciar asciugare, nel frattempo preparare una salsa con della cipolla e uno spicchio d aglio far rosolare e versare le braciole di carne ripieni di prezzemolo parmigiano e peperoncino cuocere la salsa lentamente e infine condire le orecchiette con il sugo e cacio

Girandole ripiene di ricotta con il bimby e senza Realizzati da Mary .N. .C.


Ingredienti 450g di farina00 125g di zucchero 100g di strutto 10g di lievito secco 15g di semi di anice 100g di acqua tiepida Ripieno 300g di ricotta 100g di zucchero a velo Rum per la bagna del biscotto
Procedimento Polverizzare lo zucchero e unire tutti gli ingredienti in un robot da cucina tranne il lievito e l acqua. Mescolare il lievito con l acqua tiepida e lavorare altri per 3min.

Far riposare per 1ora. Riprendere l impasto e fare dei cilindri e dare la forma del biscotto.Mettere in forno a 200* per i primi 5min. e 160* per 15min. ***
Bimby
Polverizzare lo zucchero 18sec vel 8. Unire tutti gli ingrdienti tranne il lievito e l acqua.Mescolare il lievito con l acqua tiepida e lavorare 3min vel spiga*** Appena sfornati far raffreddare e procedere con la farcitura della ricotta, prima di farcire bagnare l interno con il rum. Infine ricoprire di zucchero a velo Tempo di preparazione 1.45min

 ***Bimby Polverizzare lo zucchero 18sec vel 8. Unire tutti gli ingrdienti tranne il lievito e l acqua.Mescolare il lievito con l acqua tiepida e lavorare 3min vel spiga***

Crostata alla nutella


Ingredienti per una tortiera di 28 cm di diametro Burro freddo di frigo 190 g Farina tipo 00 375 g Arance la scorza di 1 Sale 1 pizzico Uova tuorli 3 Zucchero a velo 150 g Nutella 500 g

 PER SPENNELLARE Panna fresca liquida q.b. Acqua q.b.

 Preparazione Crostata alla Nutella Per preparare la crostata alla Nutella, iniziate dalla frolla: in un mixer ponete la farina setacciata, un pizzico di sale ed il burro freddo di frigorifero a pezzetti (1). Frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso (2); versate la sabbiatura ottenuta su un piano di lavoro (oppure in una ciotola) e aggiungete lo zucchero a velo setacciato e la scorza di arancia grattugiata (3).
Unite anche i tuorli (potete aromatizzare anche con la scorza di limone, con i semi di una bacca di vaniglia o con la cannella) (4). Quindi iniziate ad amalgamare il tutto velocemente (5), giusto il tempo di compattare l'impasto (5) perchè la frolla non si scaldi troppo con il calore delle mani e rimanga friabile. Formate un panetto e appiattitelo prima di avvolgerlo nella pellicola (6); riponetelo in frigorifero per farlo rassodare almeno 30 minuti. Passato il tempo necessario, togliete la pellicola e con il mattarello battete sul panetto per ammorbidirlo senza scaldarlo. Poi stendetelo dello spessore di circa 1 cm (7); imburrate una tortiera da crostata di 28 cm di diametro, quindi avvolgete la pasta frolla sul mattarello e sollevatelo stendendolo sulla tortiera. Eliminate poi l'impasto in eccesso passando il mattarello sui bordi della tortiera (8) e tenete la pasta frolla in eccesso da parte per realizzare le losanghe; con una forchetta bucherellate il fondo della crostata e ritagliate un cerchio di carta forno di 30 cm. Ponetelo sulla frolla (9) e versate i pesetti di ceramica (o dei fagioli) per la cottura alla cieca (10). Ponete la base a cuocere in forno statico preriscaldato a 170 ° per circa 25 minuti (150° per 15 minuti circa se forno ventilato). Togliete poi la base dal forno, eliminate i pesetti e spennellate con della panna fresca diluita con del acqua (11); cuocete ancora per 5 minuti alla stessa temperatura senza le sfere di ceramica. Passato il tempo necessario, tirate fuori la base e alzate la temperatura del forno a 180°; intanto versate la Nutella sulla base e distribuitela in maniera uniforme con una spatola (12). Realizzate le strisce con l’impasto in avanzo e ponetele sulla Nutella per realizzare il classico motivo a losanghe (13). Spennellate ancora con la panna diluita con l’acqua (14) e infornate per 10 minuti (se ventilato per 5 minuti), giusto il tempo di cuocere le strisce; in questo modo la Nutella non si cuocerà e rimarrà morbida. Una volta cotta (15), sfornate la crostata alla Nutella, fatela intiepidire quindi sformatela e servitela per una golosa merenda!

fonte

Crostata tiramisu'


Crostata tiramisu' 300 g di burro freddo 200 g di zucchero a velo 500 g di farina 00 4 tuorli 4 cucchiai di caffè liofilizzato x la crema 250 ml di panna fresca da montare 100 g di tuorlo d’uovo 50 g di zucchero semolato extrafine 125 g di mascarpone Cacao per decorare q.b.
Mettere il burro freddo di frigo tagliato a dadi dentro il vaso della planetaria, aggiungere la farina in un colpo solo e iniziare a lavorare con il gancio a velocità minima per circa un minuto e mezzo poi aggiungere lo zucchero a velo e il caffè liofilizzato e lavorare di nuovo per circa mezzo minuto, infine aggiungere i tuorli sbattuti e lavorare ancora brevemente. Rovesciare l’impasto ottenuto su una spianatoia (foto1), lavorare velocemente con le mani, formare una palla, avvolgerla nella pellicola da cucina e metterla in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora (ancora meglio un’ora oppure direttamente la sera precedente). Trascorso questo tempo posizionarla nuovamente sul piano di lavoro leggermente infarinato e stendere la frolla con il mattarello girandola in modo da ottenere una forma piuttosto uniforme e arrivando ad uno spessore di un centimetro scarso. Stendere la frolla dentro uno stampo da crostata da 24 cm (meglio se con il fondo apribile), eliminare la parte di frolla in eccesso facendo attenzione che copra perfettamente il fondo e schiacciarla leggermente con le dita contro i bordi poi bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, coprire con un foglio di alluminio e versare sopra dei fagioli secchi in modo da non farla gonfiare in fase di cottura. Cuocere in forno caldo a 160°-170° per 10 minuti poi togliere i fagioli e il foglio di alluminio e cuocere ancora per qualche minuto in modo da dorare la superficie (foto2). Per la crema sbattere con la frusta i tuorli d’uovo con lo zucchero semolato e appena diventano cremosi aggiungere il mascarpone e continuare a lavorare. Montare la panna fresca e aggiungere dentro la panna il composto di uova poco alla volta (non il viceversa perchè è la parte liquida che deve essere versata all’interno della parte solida), mescolando delicatamente per non smontarla (se si vuole ottenere una crema finale più soda è sufficiente ammollare in poca acqua fredda un foglio di colla di pesce da 3 grammi, poi strizzarlo molto bene e aggiungerlo al composto prima di inserire la panna montata). Versare la crema dentro la base di frolla che nel frattempo si sarà raffreddata e spatolare la superficie per livellarla. Metterla in frigorifero fino al momento di servirla per rendere più compatta la crema quindi spolverare la superficie intorno con del cacao in polvere , il centro decorate con codette e fiocchi di cioccolato bianco, e biscotti tipo mikado e servire

 fonte

Polpette di Pesce per Bambini


Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno per preparare le polpette di pesce per bambini sono davvero pochi, partendo chiaramente dal pesce, mentre il tempo di preparazione previsto è di circa mezz’ora, un lasso di tempo esiguo che ben si adatta alle mamme dai mille impegni. ..... Ingredienti: pesce: potete scegliere tra la sogliola, il merluzzo o la platessa, la quantità dipende dal numero di polpette che volete preparare; 1 uovo Pangrattato q.b. Parmigiano q.b. Sale q.b.
Procedimento: Controllate bene i filetti che avete acquistato dal pescivendolo di fiducia per preparare le polpette di pesce per bambini escludendo la presenza di spine. Cuocete il pesce a vapore (la più consigliata) oppure in padella con un po’ d’acqua e un filo d’olio.

 Quando il pesce sarà pronto e ben scolato, tagliatelo a pezzetti e ponetelo in una ciotola dove aggiungerete l’uovo, il formaggio e un pizzico di sale.

 Iniziate ad impastare con le mani. Il composto di sole uova e pesce risulterà sicuramente troppo appiccicoso, a questo punto dovete aggiungere pian piano il pangrattato così da dare la giusta consistenza all’impasto.

 Quanto l’impasto sarà pronto, ossia avrà raggiunto una consistenza morbida ma compatta, non vi resta che realizzare le polpette di pesce per bambini.

 A questo punto potete fare due scelte:
 1° adagiare le polpette di pesce per bambini così realizzate su una teglia ricoperta di carta forno e cuocerle in forno a 180° per circa 15 minuti, o fino a doratura (ricordate che i tempi di cottura variano da forno a forno);
 2° realizzare un’impanatura extra con della frutta secca tritata (mandorle ad esempio) nella quale rotolerete le vostre polpette di pesce per bambini prima di procedere alla cottura descritta nel primo punto. Nel prendere in considerazione questa opzione, ricordate che la frutta secca può essere causa di allergie, sarebbe quindi da evitare nei bambini al di sotto dei 3 anni. Non resta che augurarvi Buon Appetito!

 fonte